Tomi

Da Diablo Wiki - HellForge - Il Primo Wiki italiano su Diablo.

Durante l'intera storia di Diablo I, l'eroe viene in possesso di diversi libri. Questi libri forniscono frammenti di informazioni sul gioco e sulla guerra tra Paradiso e Inferno. Quattro di questi libri sono usati per delle quest e non contengono nulla di veramente interessante, ma altri nove libri sono lì presenti per raccontare la storia al giocatore.

Questi nove tomi possono essere suddivisi in tre categorie distinte:

  • Tre sono stati scritti dagli Horadrim, e raccontano della cattura dei Primi Maligni.
  • Tre sono stati scritti dall'Arcivescovo Lazarus e contengono lodi a Diablo.
  • Tre sono di un autore sconosciuto, con una notevole conoscenza dell'Inferno.

Indice

Il Grande Conflitto

Il grande conflitto è un antico Tomo che si trova al quarto livello del dungeon. Il libro spiega le premesse del conflitto tra luce e l'oscurità.

Il libro recita:

"Vegliate e testimoniate le verità che si trovano qui, perché sono l'ultimo lascito degli Horadrim. C'è una guerra che infuria anche in questo momento, ben oltre i luoghi che conosciamo - fra gli utopici Regni Celesti e gli antri caotici degli Inferi Fiammeggianti. Questa guerra è conosciuta come il Grande Conflitto, ed infuria e brucia da molto più tempo di qualsiasi stella nel cielo. Nessuna delle due parti è riuscita mai a guadagnare influenza a lungo così le forze della Luce e delle Tenebre sono costantemente in guerra per il controllo su tutto il creato. "

L'autore è sconosciuto, ma molto probabilmente uno studioso Horadrim.

La ricompensa del peccato è la guerra

La ricompensa del peccato è la guerra è un antico volume di Diablo I che si trova all'ottavo livello, nelle catacombe. Il libro spiega come il Grande Conflitto divenne la Guerra del Peccato.

Il libro recita:

"Vegliate e testimoniate le verità che si trovano qui, perché sono l'ultimo lascito degli Horadrim. Quando il Conflitto Eterno tra i Regni Celesti e gli Inferi Fiammeggianti si spostò sul suolo mortale, venne chiamato la Guerra del Peccato. Angeli e Demoni camminavano in mezzo agli umani sotto mentite spoglie, combattendo in segreto, lontano dagli occhi indiscreti dei mortali. Alcuni audaci e potenti mortali si allearono con l'una o l'altra parte, contribuendo a dettare il corso della Guerra del Peccato".

L'autore è sconosciuto, ma molto probabilmente uno studioso Horadrim.

Il Libro degli Horadrim

Il libro racconta dell'inseguimento e della cattura dei Primi Maligni da parte degli Horadrim.

Il libro recita:

"Vegliate e testimoniate le verità che si trovano qui, perché sono l'ultimo lascito degli Horadrim. Quasi trecento anni fa, venimmo a sapere che i Tre Primi Maligni degli Inferi Fiammeggianti giunsero misteriosamente nel nostro mondo. I Tre Fratelli devastarono le terre d'Oriente per decenni, mentre l'umanità tremava al loro passaggio. Il nostro ordine - gli Horadrim - fu fondata da un gruppo segreto di Maghi per scovare e catturare i tre Mali una volta per tutte.

Gli Horadrim catturarono due dei Tre all'interno di potenti artefatti chiamati Pietre dell'Anima e li seppellirono nelle profondità del deserto orientale. Il terzo Demone sfuggì alla cattura e si rifugiò ad Ovest con molte degli Horadrim sulle sue tracce. Il terzo Male - noto come Diablo, il Signore del Terrore - venne infine catturato, e la sua essenza venne racchiusa in una Pietra dell'Anima e poi sepolta all'interno di questo labirinto.

Sii a conoscenza del fatto che la Pietra dell'Anima deve essere tenuta nascosta da chi non è dell'Ordine. Se Diablo venisse liberato, cercherebbe un corpo facile da controllare, visto che sarebbe molto debole - forse quello di un vecchio o di un bambino."

L'autore è sconosciuto, ma probabile si tratta di un mago Horadrim, forse Jered Cain.

L'Esilio Oscuro

L'Esilio Oscuro è un antico tomo di Diablo I. Racconta nel modo in cui i Primi Maligni (Mephisto, Baal e Diablo) furono banditi sul regno mortale (Sanctuary).

Il libro recita:

"Così iniziò una grande rivolta all'interno degli Inferi Fiammeggianti conosciuta come l'Esilio Oscuro. I Mali Minori spodestarono i Tre Primi Maligni e bandirono le loro forme spirituali nel regno mortale. I demoni Belial (il Signore della Menzogna) e Azmodan (il Signore del Peccato) si combatterono l'un l'altro per rivendicare la sovranità sull'Inferno durante l'assenza dei Tre Fratelli. L'Inferno si divise fra le fazioni di Belial e di Azmodan mentre le forze degli High Heavens continuavano a spingere sui Cancelli dell'Inferno."

La Guerra del Peccato

La Guerra del Peccato è un antico tomo che si trova da qualche parte nel labirinto sotto la Cattedrale di Tristram.

Un estratto della Guerra del Peccato:

"Molti demoni si recarono nel regno dei mortali alla ricerca dei Tre Fratelli. Questi demoni vennero seguiti sul piano mortale da alcuni Angeli che li perseguitarono attraverso le vaste città d'Oriente. Gli Angeli si allearono con un ordine segreto di Maghi mortali chiamato Horadrim, che divenne ben presto abile nella caccia ai Demoni. Si fecero anche molti nemici negli oscuri Regni d'Oltretomba".

L'autore è sconosciuto, ma molto probabilmente uno studioso Horadrim.

La prigionia dei Tre

La prigionia dei Tre è un antico volume di Diablo che si trova al livello 12° delle Cave. Il libro racconta la cattura dei Primi Maligni da parte degli Horadrim.

Sul libro si legge quanto segue:

"Così accadde che la Tre Primi Maligni vennero banditi in forma spirituale nel regno mortale e dopo aver sparso caos in tutto l'Oriente per decenni, vennero cacciati dal maledetto ordine mortale degli Horadrim. Gli Horadrim usarono artefatti chiamati Pietre dell'Anima per contenere l'essenza di Mephisto, il Signore dell'Odio e di suo fratello Baal, il Signore della Distruzione. Il fratello minore - Diablo, il Signore del Terrore - scappò verso l'Occidente.

Alla fine gli Horadrim riuscirono a catturare anche Diablo all'interno di una Pietra dell'Anima, e lo seppellirono sotto un'antica, dimenticata, Cattedrale. Qui, il Signore del Terrore dorme e attende il momento della sua rinascita. Egli cercherà un corpo giovane e forte da possedere - uno che sia innocente e facile da controllare. Egli allora risorgerà e libererà i suoi Fratelli per alimentare nuovamente le fiamme della Guerra del Peccato..."

L'autore è sconosciuto ma visto che descrive gli Horadrim come "il maledetto Ordine" probabile si tratta di una sorta di cultista.

Il Regno dell'Aldilà

Il Regno dell'Aldilà è un antico volume di Diablo I che si trova nel labirinto sotto la Cattedrale di Tristram.

Un estratto dal Regno dell'Aldilà:

"Lode a Diablo - Signore del Terrore e superstite dell'Esilio Oscuro. Quando si svegliò dal suo lungo sonno, il mio Signore e il Maestro mi parlò di segreti che pochi mortali conoscono. Mi raccontò come i Regni Celesti e gli Inferi Fiammegianti si scontrarono in una guerra eterna. Mi rivelò i fatti che portarono questa lotta nei regni dell'uomo. Il mio Signore e Maestro ha chiamato questa battaglia per questo mondo e tutti quelli che esistono, la Guerra del Peccato".

Si presume che questo tomo sia stato scritto dall'Arcivescovo Lazarus. Egli era, per quanto si sappia, l'unico vero "cultista" di Diablo, al momento in cui presumibilmente è stato scritto il libro. L'altra cosa è che Il Regno dell'Aldilà, Il Racconto dei Tre e Il Re Nero sono scritti con lo stesso stile, e quest'ultimo è stato indiscutibilmente scritto da Lazarus.

Il Racconto dei Tre

Il Racconto dei Tre è un antico volume volume di Diablo.

Il Racconto dei Tre recita quanto segue:

"Gloria ed approvazione a Diablo, Signore del Terrore e Leader dei tre. Il mio Signore mi parlò dei suoi due fratelli, Mephisto e Baal, che furono banditi in questo mondo tanto tempo fa. Il mio Signore vuole aspettare per sfruttare al meglio il suo immenso potere in modo che possa liberare i suoi fratelli rinchiusi nelle loro tombe sotto le sabbie dell'Est. Una volta che il mio Signore avrà liberato i suoi fratelli, la Guerra del Peccato, ancora una volta, conoscerà la furia dei Tre."

Si presume che questo tomo sia stato scritto dall'Arcivescovo Lazarus. Egli era, per quanto si sappia, l'unico vero "cultista" di Diablo, al momento in cui presumibilmente è stato scritto il libro. L'altra cosa è che Il Regno dell'Aldilà, Il Racconto dei Tre e Il Re Nero sono scritti con lo stesso stile, e quest'ultimo è stato indiscutibilmente scritto da Lazarus.

Il Re Nero

Il tomo "Il Re Nero" è un libro che si trova al 12° livello, nelle grotte. Racconta la storia dell'Arcivescovo Lazarus, il presunto autore, che ha liberato Diablo dalla su Pietra dell'Anima e rapito il principe Albrecht. Ci racconta anche la triste storia di Re Leoric e la sua discesa nella follia.

Il seguente è un estratto da Il Re Nero:

"Saluti e sacrifici a Diablo, Signore del Terrore e distruttore di anime. Quando destai il mio Maestro dal suo sonno, tentò di possedere una forma mortale. Diablo tentò di reclamare il corpo del Re Leoric, ma il mio padrone era troppo provato dalla sua prigionia. Il mio Signore aveva bisogno di un semplice e innocente legame a questo mondo, e così trovò il giovane Albrecht perfetto per questo compito. Mentre il buon Re Leoric finì per impazzire dopo il fallito tentativo di possessione da parte di Diablo, rapii suo figlio Albrecht e lo portai davanti al mio Maestro. Ora attendo la chiamata di Diablo e spero in una ricompensa quando alla fine si ergerà come il Signore di questo mondo. "

Si presume che questo tomo sia stato scritto dall'Arcivescovo Lazarus. Egli era, per quanto si sappia, l'unico vero "cultista" di Diablo, al momento in cui presumibilmente è stato scritto il libro. L'altra cosa è che Il Regno dell'Aldilà, Il Racconto dei Tre e Il Re Nero sono scritti con lo stesso stile, e quest'ultimo è stato indiscutibilmente scritto da Lazarus.

Strumenti personali